sabato 22 luglio 2017

Amichevole: PNE vs Newcastle United 1-1

Finisce in parità la partita dell'esordio stagionale a Deepdale contro un avversario di Premier League e quindi certamente di livello superiore rispetto alle squadre fino ad ora affrontate.
Il PNE resta imbattuto in questa pre-season e questo pomeriggio contro il Newcastle si è vista una buona prestazione ed una squadra che sembra essere in forma e piena di voglia di far bene, alcuni giocatori sembrano già in una condizione fisica accettabile e si sono viste a tratti delle trame di gioco interessanti.
La partita non è stata spettacolare, ma comunque le due squadre hanno provato a vincere creando occasioni pericolose facendola in ogni caso diventare una sfida interessante dalla quale Neil avrà potuto trarre le sue conclusioni per cercare di lavorare sempre di più sugli aspetti di gioco sui quali riterrà di dover fare migliorare i suo ragazzi.
Per l'esordio casalingo sono arrivati a Deepdale 7.380 spettatori, compresi quelli arrivati da Newcastle, e la squadra ha sfoggiato la nuovissima divisa "home" che vista sul campo di gioco ci è parsa ancora più bella.

Per quanto riguarda le scelte di formazione Neil ha dovuto fare a meno anche oggi dell'infortunato Rudd in porta oltre a Steve May, ma ha potuto finalmente contare sulla presenza di Josh Harrop in attesa che anche gli irlandesi Maguire ed O'Connor raggiungano la squadra.

Questa quindi la formazione schierata dal PNE:

Maxwell, Vermijl, Huntington, Davies, Cunningham, Pearson, Browne, Barkhuizen, Johnson, Robinson and Hugill.
pnefc subs: Hudson, Boyle, Grimshaw, Spurr, Earl, Meulensteen, Pringle, Horgan, Harrop and Doyle.


In porta, vista l'assenza di Rudd, è stato confermato Maxwell, in difesa Vermjil e Cunningham hanno giocato sulle fasce con Huntington e Davies, preferito a Boyle, in centro.
Come detto Harrop è stato recuperato, ma comunque Neil ha preferito farlo partire dalla panchina, in attacco ha giocato Hugill supportato da Robinson e Barkhuizen con Browne, Johnson e Pearson in mezzo al campo.

Il primo tempo è stato abbastanza equilibrato, le due squadre si sono equivalse, non ci sono state grandi emozioni, ma abbiamo comunque potuto vedere due gol ed alcune occasioni pericolose create da entrambe le formazioni.
I Lilywhites si sono fatti pericolosi per primi con una bella iniziativa personale di Johnson che al limite dell'area avversaria si è liberato ottimamente tentando poi una conclusione "a giro" che però non è riuscita con la palla che è terminata abbondantemente a lato.
Al 9° minuto di gioco, però, è stato il Newcastle a passare inaspettatamente in vantaggio quando un tiro da fuori area di Aaron è stato respinto da Maxwell, la palla è però arrivata sui piedi dell'accorrente Mitrovic che da distanza favorevole non ha avuto difficoltà ad insaccare la palla in rete.
Il North End ha tentato di reagire, ma senza riuscire a rendersi pericoloso, si sono comunque viste delle buone trame di gioco e Pearson in mezzo al campo si è già dimostrato il solito grande combattente.
Johnson ha cercato il gol con una punizione dal limite terminata però alta sopra la traversa e senza creare problemi al portiere avversario.
Tuttavia al 33° i Whites sono stati bravi a trovare il gol del pareggio grazie ad un'azione sulla fascia sinistra sugli sviluppi della quale la palla è arrivata al centro dell'area dei Magpies dove Barkhuizen è stato il più veloce ad avventarsi calciando di prima intenzione verso la porta avversaria siglando il gol del 1-1 per la prima rete stagione, seppur non ufficiale, a Deepdale.
La prima frazione di gioco è terminata quindi in parità, ad inizio ripresa il Newcastle si è presentato in campo con 8 giocatori diversi, mentre Neil ha confermato l'undici di partenza.


La partita è proseguita come nel primo tempo in equilibrio, i ragazzi hanno tenuto testa senza grossi problemi agli avversari che comunque si sono fatti pericolosi in almeno due occasioni, prima con un tiro di Gayle che Maxwell ha deviato in corner con uno spettacolare intervento, poi con una grande conclusione dalla distanza che è andata a sbattere contro la traversa con il portiere gallese che nulla avrebbe potuto per evitare il gol.
Le due squadre hanno effettuato diverse sostituzioni, per il North End al 60° sono entrati in campo Doyle ed Harrop, esordio con la maglia dei Lilywhites per il giovane ex Manchester United, al posto di Browne ed Hugill, al 67° Horgan ha preso il posto di Robinson ed infine all'82° Pringle ha sostituito Johnson.
Il PNE ha comunque creato qualche buona situazione in fase offensiva, ma è mancata un pò di precisione in fase di cross.
La partita è terminata con il risultato di 1-1, è stata una prestazione positiva, di sicuro c'è ancora da migliorare, ma vista la difficoltà di questo test possiamo dire che la squadra lo ha superato.

Resta da capire quali intenzioni abbiano il Club ed il manager in fase di mercato perchè comunque la squadra ha bisogno di rinforzi, soprattutto in difesa dove oggi è stato ad esempio schierato Davies centrale, non è il suo ruolo e stiamo parlando di un ragazzo che fino ad ora era sempre stato girato in prestito a squadre di categorie inferiori.
Come già detto la rosa deve essere rinforzata e servirebbero più ricambi dato che, come si sa, la stagione sarà lunghissima, difficile ed imprevedibile e purtroppo gli infortuni possono sempre capitare.

Ora ci attendono le ultime due amichevoli, il derby contro il Burnley, altro avversario di Premier League, e la partita esterna contro il Fleetwood, prima dell'esordio del 5 agosto in Championship contro lo Sheffield Wednesday a Deepdale... il tempo è poco, non manca molto all'inizio della stagione ufficiale e la squadra, soprattutto dopo il cambio di manager, ha bisogno di lavorare ancora tanto e stare insieme più tempo possibile per unirsi e seguire le istruzioni tattiche di Neil.

COYW!!


Ecco le nuove maglie!!

Il Preston North End ha presentato le tre divise da gioco per la stagione 2017/18 realizzate dalla Nike, sponsor tecnico del Club negli ultimi anni.
Personalmente penso che possiamo ritenerci soddisfatti e per certi versi entusiasti per la scelta di queste divise dato che molti di noi temevano qualche "pasticcio" tipico di questa era moderna.. ed invece la Nike ha realizzato una divisa home fedele alle tradizioni del Club oltre che molto elegante e semplice, proprio quello che chiedevamo.
La prima divisa è infatti composta dalla classica maglia bianca, le maniche, come sta proponendo (fin troppo ormai) la Nike da qualche tempo sono leggermente di un bianco forse più scuro, ma si tratta comunque di bianco, si temeva l'utilizzo di quel grigio/azzurro utilizzato ad esempio per la maglia della Nazionale Inglese.
Il colletto è molto originale, con due strisce, una per lato, di colore navy, poco invadente, ma molto elegante, lo sponsor non è troppo invasivo ed è fortunatamente in colore navy.
I pantaloncini, come da tradizione, sono completamente navy ed i calzettoni, come speravamo, sono stati confermati ad hoops bianchi e navy, uno stile che ci piace molto.
La seconda divisa è completamente gialla, come sta succedendo nelle ultime stagioni, e non poteva essere diversamente dato che ormai il coro "Yellows Yellows" è utilizzato tantissimo dai tifosi in trasferta.. beh.. a dire il vero nella scorsa stagione la maglia away era navy con una banda obliqua bianca, ma alla fine la squadra ha quasi sempre utilizzata la divisa gialla che era in realtà la "third".
La maglia è di un giallo abbastanza scuro (ma attenzione... non arancio/tangerine!!!) così come pantaloncini e calzettoni mentre la maniche, proprio per il discorso che si faceva prima, sono di un giallo molto più chiaro vista la tendenza Nike delle ultime stagioni che a dire il vero sta un pò stancando, ma troviamo che comunque in questo caso l'abbinamento sia gradevole.
Per la terza divisa il Club e la Nike hanno optato per un inedito completo verde.. molti lo avevano previsto, ma forse solo scherzosamente facendo riferimento ai tanti calciatori irlandesi presenti in rosa, ma resta comunque un colore un pò a sorpresa, ma che comunque, trattandosi della "third" a nostro parere ci può anche stare.. certo.. eravamo più abituati a vedere questo colore sulle divise dei nostri portieri, ma pensiamo che sia in ogni caso una scelta accettabile.
Le divise sono già in prevendita ed oggi, in  occasione dell'esordio stagionale a Deepdale per l'amichevole contro il Newcastle, la squadra indosserà proprio la nuova divisa da casa, non vediamo l'ora di apprezzarla anche sul campo grazie al nuovo splendido iFollow che ci permetterà di vedere in diretta il match previsto per le ore 16 italiane.

Dalla foto di presentazione delle divise possiamo già notare un Ben Pearson... pronto per le battaglie da affrontare nella prossima stagione!!



L'immagine può contenere: 1 persona

L'immagine può contenere: una o più persone, persone che praticano sport e persone in piedi

Queste le divise per i portieri, una verde, che naturalmente non verrà utilizzata quando la squadra indosserà la terza divisa, ed una nera.



L'immagine può contenere: 2 persone

mercoledì 19 luglio 2017

Amichevole: Accrington Stanley vs PNE 2-3

Altra vittoria per il PNE questa sera al Crown Ground di Accrington dove i Whites hanno battuto per 2-3 lo Stanley conquistando così un altro risultato positivo vincendo la quarta amichevole su quattro giocate, un ottimo cammino verso l'esordio a Deepdale di sabato prossimo contro il primo avversario di un certo livello, il Newcastle United, squadra neopromossa in Premier League.

Neil ha schierato la seguente formazione:

Maxwell, Grimshaw, Huntington, Spurr, Earl, Pearson, Browne, Pringle, Doyle, Robinson, May

Anche questa sera Grimshaw è stato schierato come terzino destro, Spurr centrale e il giovane Earl a sinistra, confermando i problemi in difesa dove la squadra necessiterebbe di almeno un paio di rinforzi.

Anche in questa partita il North End ha meritato la vittoria, nel primo tempo ha dominato il gioco gestendo la palla e senza subire mai l'iniziativa degli avversari, la squadra non ha offerto un grande spettacolo, ma si è dimostrata solida pur senza creare veri pericoli verso la porta dello Stanley fino ai minuti finali di gioco quando il risultato si è sbloccato al 37° grazie al gol di Browne che, ben servito da Doyle, ha calciato dall'interno dell'area battendo il portiere con una conclusione precisa.
Soltanto quattro minuti più tardi il PNE ha raddoppiato trovando il gol dello 0-2 con Callum Robinson ed è andato vicino anche al terzo gol quando Pringle si è visto annullare lo 0-3 per un presunto fallo.
Il primo tempo è terminato sul risultato di 0-2 grazie ai due gol arrivati nel finale, il PNE non ha dovuto faticare troppo per avere la meglio sugli avversari, ma nel secondo tempo le cose sarebbero anche potute cambiare considerando anche la stanchezza della squadra che soltanto 24 ore fa aveva giocato a Morecambe.




La ripresa è iniziata nello stesso modo con cui la partita si era svolta nella prima frazione di gioco, ma al 58° il ritmo è stato spezzato dall'improvviso ed inaspettato gol dell'Accrington che con Edwards, lasciato troppo libero dalla nostra difesa, ha accorciato le distanze dando perlomeno un pò di interesse al match.
Il gol dello Stanley ha infatti vivacizzato un pò la partita e il PNE è andato vicino al gol con un colpo di testa di Spurr deviato in corner dal portiere di casa.

Al 60° Neil ha effettuato nove sostituzioni contemporanee mandando in campo Hudson, Boyle, Vermijl, Cunningham, Davies, Meulensteen, Barkhuizen, Horgan e Hugill al posto di Maxwell, Grimshaw, Huntington, Spurr, Earl, Pearson, Doyle, Robinson e May.

Soltanto Browne e Pringle sono quindi rimasti in campo, la stessa cosa era successa ieri sera a Johnson che in questa occasione non è invece stato chiamato in causa.
Ancora assenti per infortunio Harrop e Rudd oltre, purtroppo, a Tom Clarke che ne avrà come sappiamo ancora per parecchio tempo.

Il North End ha sprecato un gol con Pringle che da distanza ravvicinata ha sbagliato la conclusione, ma al 75° è stato Cunningham a segnare il gol del 1-3 con una conclusione a due passi dalla porta sul lato sinistro dell'area avversaria dopo aver raccolto un cross arrivato dalla destra.
La partita è proseguita senza altre emozioni, ma all'88° i padroni di casa hanno nuovamente riaperto i discorsi trovando il gol del 2-3 con Matty Pearson che si è trovato solo davanti a Hudson dopo aver rubato palla al limite dell'area a Pringle.
Nei minuti finali lo Stanley ha cercato il pareggio soprattutto con una punizione da buona posizione che non è stata però sfruttata al meglio-

Il risultato finale è stato di 2-3 a favore del Preston North End che anche da questa partita ha certamente dato degli spunti a Neil che dovrà lavorare per migliorare ancora alcuni aspetti del gioco della squadra e forse anche per sistemare qualcosa in difesa visto che oggi sono stati concessi due gol ad un avversario abbordabile, entrambi frutto di nostre disattenzioni che saranno assolutamente da evitare quando il risultato conterà per davvero.

Un altro passo quindi verso la nuova stagione, ora attendiamo con curiosità, ansia, ma anche speranza ed ottimismo il primo impegno di livello contro i Magpies, una sfida dalla quale si potranno trarre delle prime conclusioni sulla squadra e sul lavoro fin qui svolto dal nuovo manager.

Appuntamento a sabato. COYW!

 

martedì 18 luglio 2017

Nuovo sponsor e presentazione divise 2017/18

Il Preston North End ha reso noto di aver raggiunto un accordo commerciale con "Tempobet" che sarà il nuovo principale sponsor del Club.
A questo proposito è anche stato confermato che le nuove divise per la stagione 2017/18 verranno presentate nella giornata di venerdì e che quindi la squadra potrà indossare la nuova maglia home in occasione dell'esordio casalingo di sabato prossimo nell'amichevole da disputarsi contro il Newcastle United.
C'è grande attesa e curiosità come ogni anno in questo periodo, lo sponsor tecnico è ancora la Nike, siamo davvero curiosi di conoscere le nuove divise, ma anche speranzosi che siano fedeli alle tradizioni del nostro glorioso Club.


Amichevole: Morecambe vs PNE 0-2

La preparazione del PNE verso la prossima stagione prosegue con altre amichevoli che rappresentano dei test gradualmente sempre più difficili, questa sera alla Globe Arena i Whites hanno ottenuto la terza vittoria in altrettante partite contro il Morecambe sconfitto per 0-2 grazie ai gol di Barkhuizen, ex della partita, nel primo tempo e di Pearson, grande conclusione dalla distanza, nella ripresa.
Domani sera il North End sarà impegnato ad Accrington contro lo Stanley prima del vero significativo impegno di sabato prossimo quando a Deepdale arriverà il Newcastle United di Rafa Benitez, squadra neopromossa in Premier League.

Per la partita di questa sera Alex Neil ha schierato la seguente formazione:

Maxwell, Vermijl, Boyle, Davies, Cunningham, Barkhuizen, Pearson, Johnson, Horgan, Robinson and Hugill.



Ancora assenti per infortunio Rudd ed Harrop, due dei nuovi acquisti, mentre continua il progressivo miglioramento fisico di Cunningham che è sceso in campo anche questa sera dimostrando di poter probabilmente essere pronto per l'inizio della stagione.

Come prevedibile, visti i carichi di lavoro ai quali le squadre sono sottoposte in questo periodo di preparazione, la partita non ha offerto molte emozioni, il Preston NE ha dominato il gioco, ha creato qualche occasione pericolosa ed ha vinto senza compiere troppi sforzi con un gol per tempo.
Dopo un'iniziale occasione da gol creato dal PNE la partita è proseguita con una buona gestione della palla da parte dei ragazzi di Neil che non hanno però portato pericoli verso la porta avversaria fino al 37° minuto di gioco quando l'ex Barkhuizen ha sbloccato il risultato portando in vantaggio i Whites che anche oggi hanno giocato con la maglia blu da trasferta della scorsa stagione in attesa che vengano svelate le nuove divise da gioco.
Il primo tempo è terminato sul risultato di 0-1, la ripresa è ricominciata allo stesso modo, il Morecambe è stato incapace di reagire allo svantaggio ed il North End ha continuato a gestire il match trovando poi il gol del raddoppio al 56° grazie ad una bellissima conclusione dalla grande distanza di Ben Pearson, giocatore carismatico che molti tifosi vorrebbero come nuovo capitano della squadra.



Pochi minuti dopo Neil ha praticamente cambiato volto alla squadra mandando in campo  Hudson, Grimshaw, Huntington, Spurr, Earl, Meulensteen, Browne, Pringle, Doyle e May in sostituzione di Maxwell, Vermijl, Boyle, Davies, Cunningham, Barkhuizen, Pearson, Horgan, Robinson and Hugill, mantenendo in campo quindi il solo Johnson per tutti i 90 minuti di gioco.
I nuovi entrati non sono riusciti a dare maggiore vivacità alla partita che è proseguita con un ritmo di gioco abbastanza blando e senza offrire altre emozioni.

La partita è terminata con vittoria per il Preston NE che come detto domani sera sarà nuovamente in campo contro l'Accrington Stanley, anche quello di questa sera è stata una buona prova per la squadra che dimostra di essere già in uno stato di forma accettabile, ma resta da parte nostra evidente la necessità di muoversi al più presto sul mercato per rinforzare ed ampliare la rosa a disposizione di Neil.

Appuntamento a domani.

COYW!!

sabato 15 luglio 2017

Frankie McAvoy enra nello staff del PNE

Il nuovo manager Alex Neil ha voluto al suo fianco per questa sua nuova avventura al Preston North End il suo uomo di fiducia, il cinquantenne scozzese Frankie McAvoy che farà quindi parte del "Coaching Staff" della squadra.
Neil e McAvoy avevano già lavorato insieme all'Hamilton ed al Norwich ed era quindi prevedibile, ed anche giusto, che i due si riunissero anche a Preston.
Speriamo che questo sia solo il primo passo di Neil e che il manager ed il Club decideranno di muoversi al più presto anche sul mercato dato che la squadra deve essere certamente rinforzata se vorrà lottare per un posto playoff nella prossima stagione.
Abbiamo piena fiducia in Neil e nel suo staff e diamo il nostro benvenuto a McAvoy! 



Immagine correlata

Amichevole: Stockport County vs PNE 1-2

La prima vera partita sotto la guida di Alex Neil si conclude con una vittoria per il Preston North End che all'Edgeley Park ha sconfitto in rimonta per 1-2 lo Stockport County grazie ai gol di Robinson e Barkhuizen, entrambi arrivati nel corso di un primo tempo nel quale i Whites hanno certamente giocato meglio rispetto agli avversari, ma anche rispetto a quello che avrebbero poi fatto nella ripresa.
E' stato certamente un test più probante rispetto alla netta vittoria ottenuta contro il Bamber Bridge e la squadra ha affrontato questa partita dopo una settimana di duro lavoro di preparazione avvenuto in Irlanda.


L'immagine può contenere: 1 persona, in piedi

First half team v @StockportCounty: Maxwell, Grimshaw, Huntington, Spurr, Earl, Pearson, Johnson, Barkhuizen, Pringle, Robinson and May.

Nel primo tempo Neil ha schierato una formazione con un 4-4-2 che ha visto una difesa in emergenza dato che Grimshaw è stato riproposto, come per un certo breve periodo nella scorsa stagione, come terzino destro con il giovane Earl a sinistra e con al centro Huntington e Spurr, non esattamente un centrale.
A centrocampo Barkhuizen e Pringle hanno agito sulla fasce, mentre in mezzo al campo è stata schierata la coppia Johnson-Pearson, in attacco Neil ha mandato in campo il duo composto da Robinson e May, giocatore al quale l'allenatore scozzese potrebbe dare fiducia nella prossima stagione e che non dovrebbe quindi partire nonostante le voci di un forte interessamento da parte dell'Aberdeen.

Davanti ai 406 Northenders arrivati a Stockport, città che si trova nell'area della great Manchester, il North End ha offerto una buona prestazione, come detto, soprattutto nella prima frazione di gioco durante la quale la squadra ha creato delle buone occasioni da gol, prima con un tiro non troppo pericoloso di May, e poi con due clamorosi tentativi di Robinson che non è riuscito a portare per poco in vantaggio i Lilywhites.
Nonostante queste occasioni pericolose ed il dominio è stato lo Stockport a passare in vantaggio a sorpresa la 27° grazie al gol di Oswell, i ragazzi hanno avuto probabilmente un momento di confusione in difesa dato che pochi minuti dopo i padroni di casa, in seguito ad una piccola mischia creatasi nell'area del PNE, sono andati molto vicini al raddoppio.
Ma il North End ha saputo reagire con decisione dimostrando la propria superiorità e trovando al 34° il gol del pareggio quando un assist di Barkhuizen dal lato destro dell'area avversaria ha visto Robinson pronto al centro a controllare la palla ed a calciarla da distanza ravvicinata alle spalle del portiere avversario.

L'immagine può contenere: 3 persone, persone che praticano sport e spazio all'aperto

I ragazzi hanno continuato a gestire la partita senza troppi problemi ed al 40° è arrivato il gol del meritato vantaggio quando, questa volta a parti invertite, ancora Robinson  e Barkhuizen sono stati i protagonisti con il primo che ha servito con un preciso passaggio rasoterra da posizione centrale in profondità il compagno che si è portato davanti al portiere evitandolo e scavalcandolo con una conclusione perfetta che è andata ad insaccarsi in rete.

L'immagine può contenere: 2 persone, persone che praticano sport e spazio all'aperto

Il primo tempo è così terminato con il risultato di 1-2 ottenuto grazie ad una bella prestazione ed alla tenacia della squadra che ha saputo rimontare l'iniziale ed inaspettato svantaggio.


Second half team v @StockportCounty: Maxwell, Vermijl, Boyle, Davies, Cunningham, Gallagher, Browne, Meulensteen, Horgan, Doyle and Hugill.

Nel secondo tempo, a parte Maxwell confermato in porta visto l'infortunio occorso a Rudd nell'amichevole disputata contro il Bamber Bridge e quindi assente come Harrop, il manager ha cambiato completamente la formazione.
In difesa sono stati schierati Boyle e Davies al centro con Vermjil ed il rientrante Cunningham, fondamentale il suo recupero.
A centrocampo Gallagher e Browne con Horgan ed il giovane Meulensteen schierati sulla fasce, in attacco la coppia formata da Hugill e Doyle.

Nonostante in campo ci fossero quindi giocatori freschi la squadra è apparsa meno brillante nella ripresa ed anche se i ragazzi si sono certamente impegnati non sono mai riusciti a creare delle vere occasioni da gol, in attacco Hugill e Doyle sono stati meno intraprendenti rispetto a Robinson e May, ma anche dalle fasce non sono arrivati i cross che ci si aspettava soprattutto da Horgan.
Sono stati gli Hatters a rendersi più pericolosi anche se nemmeno per i padroni di casa si può parlare di vere situazioni pericolose, nel complesso il ritmo nel secondo tempo è parecchio calato e lo spettacolo è stato davvero poco.

L'immagine può contenere: 3 persone, persone che sorridono, persone che praticano sport e spazio all'aperto


La partita è quindi terminata con la vittoria per 1-2 a favore del Preston NE, sicuramente Neil può ritenersi soddisfatto di quanto messo in campo dalla squadra, la preparazione è in pieno corso ed è quindi normale che i ragazzi non siano ancora in forma e che ci sia molto da lavorare.
Attendiamo a dare giudizi sulla squadra e sul lavoro di Neil, è ancora molto prematuro, ma di certo la prossima settimana sarà importante dato che martedì e mercoledì sera il North End affronterà Morecambe ed Accrington Stanley, avversari più difficili rispetto a Bamber Bridge e Stockport County, ma soprattutto visto che poi sabato ci sarà l'esordio a Deepdale contro il Newcastle United per un test assolutamente importante e dal quale potremo finalmente trarre dei primi giudizi.
Ci aspettiamo però che il Club si muova anche sul mercato, l'inizio della stagione ufficiale si avvicina e di sicuro la squadra deve essere rinforzata secondo le necessità del nuovo manager, oggi abbiamo potuto constatare quanto già sapevamo, manca certamente un terzino destro, ma in generale la difesa necessita di rinforzi visto l'infortunio di Clarke ed i recuperi ancora incerti di Woods e di Cunningham che comunque oggi è sceso in campo.
Il mancato ritorno di McGeady, che è andato a far compagnia a Grayson a Sunderland, ci fa capire che serve assolutamente un suo sostituto, un giocatore imprevedibile e che sappia mettere cross e passaggi decisivi per gli attaccanti.
Anche in attacco bisogna capire cosa vorrà Neil, sembra che il manager riponga molta fiducia in May, ma, visto che lo scozzese ha fin qui giocato pochissimo, secondo noi non possiamo fare pieno affidamento in  lui e nemmeno in Doyle o nel giovane, seppur promettente Harrop, serve quindi una vera punta, possibilmente d'esperienza, da affiancare ad Hugill dato che Robinson e Barkhuizen non possono essere considerati delle vere  e proprie punte.

In ogni caso possiamo essere contenti per la vittoria di oggi ed ottimisti per il futuro, ma di sicuro ci aspettiamo di vedere miglioramenti e l'impronta del lavoro di Neil nelle prossime amichevoli oltre a degli importanti sviluppi in chiave mercato.

Appuntamento a martedì prossimo per l'amichevole di Morecambe.

COYW!! 

sabato 8 luglio 2017

Amichevole: Bamber Bridge vs PNE 0-7

Si è aperta ieri sera la nuova stagione 2017/18 per il Preston North End che è sceso in campo per la prima amichevole estiva nella tradizionale sfida contro i vicini del Bamber Bridge al Sir Tom Finney Stadium... in uno stadio con questo nome non potrebbe che essere una partita tra amici!!
C'era grande voglia di tornare finalmente a respirare ed a vivere il calcio ed ovviamente c'era grande curiosità per rivedere in campo i ragazzi del nuovo manager Alex Neil, presente allo stadio anche se non ancora in veste ufficiale.
Purtroppo dei quattro nuovi acquisti soltanto uno è potuto scendere in campo, tra l'altro si è trattato di Declan Rudd, portiere che già conosciamo bene visto il suo recente passato in prestito al North End, e che con grande sfortuna ha dovuto lasciare il match dopo pochi minuti di gioco a causa di un infortunio che comunque non sembra rappresentare nulla di grave.
Proprio per un leggero problema fisico Harrop ha dovuto rinunciare al suo esordio con i Lilywhites, mentre, come già sappiamo, i due irlandesi provenienti dal Cork City, l'attaccante Maguire ed il difensore O'Connor, non si sono ancora aggregati alla squadra a causa degli accordi presi tra i due Club.
Quindi i 2.186 tifosi presenti, ma anche quelli collegati in diretta al match tramite il nuovo servizio "iFollow" che permettere di vedere le immagini di tutte le partite della prossima stagione, hanno visto praticamente una squadra senza i nuovi arrivi ed anche con la divisa away della scorsa stagione, poche novità quindi, ma ì stato comunque interessante vedere lo stato di forma dei ragazzi e la loro voglia di giocare e dare il meglio per la squadra.
Per quanto riguarda le divise della nuova stagione il Preston North End ha annunciato che verranno presentate il 22 luglio prossimo prima della partita amichevole da giocarsi a Deepdale contro il Newcastle United, un ritardo dovuto al fatto del cambio di sponsor.
Il PNE ha schierato due diverse formazioni nei due tempi di gioco, questi i giocatori scesi in campo:

Primo tempo: 
Rudd (Roberts, 13) , Grimshaw, Boyle, Davies, Earl, Robinson, Gallagher, Johnson, Horgan, Doyle, May

Secondo tempo:
Maxwell, Cunningham, Spurr, Huntington, Vermilj, Pringle, Pearson, Browne, Meulensteen, Barkhuizen, Hugill.

La partita è terminata con la netta vittoria per 0-7 a favore del PNE, ovviamente si è trattato un test contro un avversario abbordabile, dovremo aspettare partite più attendibili ed aspettare che la squadra si alleni sotto la guida di Neil per dare dei giudizi, ma in ogni caso la prestazione di ieri sera è stata molto positiva, non era comunque semplice scendere in campo per la prima volta dopo la pausa e dopo soli pochi giorni di preparazione.
La squadra si è fatta trovare subito pronta ed è parsa tonica e con grande voglia di giocare e dare spettacolo, tutti i giocatori hanno fatto bene, alcuni, come ad esempio Robinson, Barkhuizen ed Hugill sono sembrati già in ottima forma e sono stati molto intraprendenti e propositivi.
Il primo tempo è terminato sul risultato di 0-3 con i gol di Ben Davies al 17', Stevie May al 35'  e Callum Robinson al 41'.

Nella ripresa la squadra scesa in campo è sembrata forse ancora più brillante, Vermjil si è spesso proposto sulla fascia destra, Pearson si è dimostrato il solito lottatore, mentre Barkhuizen ed Hugill, autore di una doppietta, si sono mossi molto nel reparto offensivo.
I gol sono stati realizzati da  Tom Barkhuizen al 55', Jordan Hugill al 63', Melle Meulensteen, esordio in prima squadra per lui, all'80' ed ancora Jordan Hugill all'82'.

Abbiamo potuto osservare alcuni giovani come Roberts, entrato in campo per sostituire in porta l'infortunato Rudd, Earl e Meulensteen che come detto ha anche segnato un gol, ma soprattutto abbiamo potuto rivedere lo stato di forma dei giocatori della prima squadra che è sembrato già convincente.
E' stato piacevole rivedere in campo i ragazzi e vederli già pronti e motivati, la prima uscita è stata entusiasmante, ma anche molto semplice, già dalla prossima, che si giocherà ad Edgeley Park il 15 luglio contro lo Stockport County, potrebbe essere una prova più difficile ed attendibile per esprimere qualche giudizio in più e per cominciare magari a vedere la mano di Neil sulla squadra.

Nella prossima settimana speriamo di poter avere buone notizie sulle condizioni di Harrop e Rudd, ma anche di Woods che sta recuperando, ma che non è ancora pronto per scendere in campo, e di avere novità dal mercato, la squadra ha bisogno di rinforzi importanti e siamo certi che Neil sappia già come muoversi, non pensiamo che il mercato si possa fermare ai quattro acquisti voluti da Grayson, servono giocatori con più esperienza e che diano maggiori garanzie rispetto al giovane ed inesperto Harrop, del quale si parla comunque molto bene, e rispetto a Maguire e O'Connor che fino ad ora hanno dimostrato il loro valore "soltanto" nel campionato irlandese, non certo paragonabile al valore della Championship inglese.
E' certo che Aiden McGeady non tornerà a Deepdale, l'irlandese seguirà Grayson a Sunderland, e quindi dobbiamo trovare un giocatore che lo possa sostituire, serve un attaccante di esperienza e probabilmente almeno un difensore affidabile visti gli infortuni di lungo corso di Clarke e Cunningham.

Confidiamo in Alex Neil, ma il nuovo manager dovrà muoversi velocemente, manca meno di un mese all'inizio della stagione ufficiale e gli eventuali nuovi arrivi dovranno avere il tempo di prepararsi con la squadra per potersi integrare subito nei nostri schemi.

Appuntamento alla partita di Stockport che potremo seguire su iFollow, un servizio che ieri abbiamo potuto provare ed apprezzare per la buona qualità delle immagini e che ci permetterà di sentirci ancora più vicini alla nostra squadra!!




COYW!!!
.

martedì 4 luglio 2017

Alex Neil è il nuovo manager del PNE

Dopo tante indiscrezioni che nella giornata di ieri davano per imminente l'annuncio del nuovo manager da parte del Preston North End oggi è arrivata l'ufficialità dell'ingaggio del 36enne scozzese Alex Neil ex allenatore di Hamilton Accies e Norwich City che ha firmato un contratto che lo legherà ai Lilywhites almeno per i prossimi 12 mesi.
Il nuovo manager sarà a disposizione del Club a partire da giovedì prossimo e venerdì sarà quindi già presente per la prima amichevole estiva della squadra che affronterà il Bamber Bridge prima di prendere a tutti gli effetti il comando delle sessioni di allenamento che avverranno come di consueto in Irlanda.
L'attuale staff del PNE, composto dal coach Steve Thompson, dall'allenatore dei portieri Alan Kelly e dai fisioterapisti Tom Little e Matt Jackson, resterà a disposizione del nuovo manager
Neil ha parlato della possibilità che questa squadra possa migliorare e puntare alla promozione dopo le due buone stagioni disputate in Championship.
La carriera da allenatore di Neil è iniziata nel 2013 quando l'Hamilton, squadra scozzese in cui militava come giocatore dal 2005, gli ha offerto il ruolo di player-manager ottenendo la promozione in Scottish Premier League nel 2014.
Un ottimo risultato che ha fatto attirare le attenzioni di squadre inglesi su Neil che nel gennaio 2015 è stato ingaggiato dal Norwich City diventando il manager più giovane di tutta la Football League; sotto la guida dello scozzese i Canaries hanno conquistato la promozione in Premier League vincendo alla fine di quella stagione la Finale Play Off battendo per 2-0 il Middlesbrough.
Nella stagione 2015-16 il Norwich è subito retrocesso nuovamente in Championship, Neil è stato comunque confermato alla guida della squadra venendo però poi esonerato nel marzo 2017, nonostante il Norwich si trovasse in ottava posizione, dopo che la squadra aveva vinto solo 7 partite delle ultime 24 disputate.

Riteniamo che il PNE abbia avuto un'ottima intuizione ed abbia fatto la scelta giusta, Neil è un tecnico molto giovane ed emergente, ma con le idee già chiare e con alle spalle due promozioni ottenute con Hamilton e Norwich, abbiamo molta fiducia in lui e siamo entusiasti che la nostra dirigenza abbia deciso di puntare su di lui.
Non vediamo l'ora che Neil prenda la guida della squadra e siamo curiosi di sapere come deciderà di muoversi sul mercato dopo i 4 nuovi arrivi, Rudd, Harrop, Maguire e O'Connor, voluti dall'ex Grayson.

Non ci resta che dare il nostro benvenuto al nostro nuovo manager augurandogli di fare bene con il PNE e di resterà a lungo a Deepdale sperando magari in una promozione in Premier League!