giovedì 21 giugno 2018

Reso noto il calendario della Championship 2018/19

E' stato reso noto il calendario della prossima edizione del campionato di Championship, il PNE avrà un inizio molto impegnativo durante ilo quale affronterà nelle primissime giornate due squadre retrocesse dalla Premier, vale a dire Swansea, in trasferta, e Stoke City in casa.
La prima partita si giocherà il 4 agosto a Loftus Road contro il QPR, nel tradizionale Boxing Day il PNE ospiterà l'Hull, mentre nel primo giorno del 2019 sarà ospite del Rotherham.
L'ultima partita di campionato si giocherà il 5 maggio a Griffin Park, casa del Brentford, sarà come sempre un campionato difficilissimo, lungo ed impegnativo, l'obiettivo sarà quello di raggiungere la zona playoff, ma sappiamo bene quanto possa essere imprevedibile la Championship quindi sarà utile affrontare la stagione con grande umiltà e tenendo i piedi per terra.

Nessun testo alternativo automatico disponibile.



Nessun testo alternativo automatico disponibile.


Nessun testo alternativo automatico disponibile.



L'immagine può contenere: testo

Acquistato Andrew Hughes

Dopo le trattative degli ultimi giorni oggi il Preston North End ha annunciato l'acquisto dal Peterborough United del terzino sinistro gallese di 26 anni Andrew Hughes che ha firmato un contratto di 3 anni con i Lilywhites che lo terrà quindi a Deepdale almeno fino all'estate del 2021.
Hughes ha iniziato la sua carriera nel Newport County dal quale il Peterborough lo prelevò 2 anni fa, con i Posh ha giocato più di 100 partite realizzando 4 gol, il terzino ha dichiarato che giocare in Championship è un miglioramento per la sua carriera e che la sua ambizione è quella di poter giocare nel livello più alto possibile.
Ovviamente con l'acquisto di Hughes il North End ha voluto coprire la partenza di Greg Cunningham pur avendo nello stesso ruolo di terzino sinistro il giovane Josh Earl che nella scorsa stagione aveva certamente impressionato positivamente tutti quanti.
Di sicuro si tratta di un innesto molto importante, un altro passo che porta alla costruzione della squadra che nella prossima stagione avrà il difficile compito di confermare quanto di buono fatto nella scorsa e, se possibile, migliorarla ulteriormente cercando di centrare l'obiettivo playoff.

Diamo il nostro benvenuto a Andrew Hughes augurandogli di poter far bene con la maglia del Preston North End restando il più a lungo possibile a Deepdale.

Welcome!


mercoledì 20 giugno 2018

Programma amichevoli estive

Confermate le ultime due amichevoli contro Cobh Ramblers e Oldham Athletic, questo il programma completo:
Bamber Bridge v PNE, Saturday 7th July, 3pm
AFC Fylde v PNE, Saturday 14th July, 3pm
Cobh Ramblers v PNE, Tuesday 17th July, 7pm
PNE v West Ham United, Saturday 21st July, 3pm
PNE v Burnley, Monday 23rd July, 7.45pm
Oldham Athletic v PNE, Saturday 28th July, 3pm


L'immagine può contenere: testo

Pne vs Morecambe in League Cup

Il sorteggio relativo al Primo Turno della prossima League Cup (Carabao Cup) è avvenuto o scorso 15 giugno, il Preston NE, aggregato alla "Northern Section" è stato abbinato al Morecambe; la partita si giocherà a Deepdale nella settimana che partirà il lunedì 13 agosto con data ancora da definirsi.
Era dal 2012 che le due squadre non si affrontavano in gare ufficiali, in quell'occasione il PNE si impose per 4-2 alla Globe Arena in una sfida valevole per il Johnstone's Paint Trophy.
Una partita apparentemente alla nostra portata, ma non dimentichiamoci che nella scorsa stagione il North End venne eliminato proprio nel Primo Turno dall'Accrington Stanley, è ancora prestissimo per parlare di questa sfida, ma di certo non sarà in ogni caso un impegno da sottovalutare.




mercoledì 13 giugno 2018

Graham Burke è un giocatore del PNE

Dopo varie voci ed indiscrezioni il Preston North End ha oggi ufficializzato l'acquisto dallo Shamrock Rovers dell'attaccante irlandese Graham Burke.
Il 24enne dublinese ha firmato un contratto che lo legherà ai Lilywhites per almeno le prossime tre stagioni, per lui si tratta di una grande occasione per mettersi in mostra in un Club importante e prestigioso come il PNE e per potersi misurare con la Championship inglese.
Burke ha iniziato la propria carriera nelle giovanili dell'Aston Villa, proprio come i suoi nuovi compagni Robinson e Johnson, giocando poi in prestito nello Shrewsbury Town e nel Notts County, prima di tornare nella scorsa stagione in Irlanda per affermarsi con la maglia dello Shamrock Rovers, squadra con la quale ha collezionato 40 presenze realizzando 17 gol.
Lo scorso mese Martin O'Neill lo ha convocato per la prima volta nella Nazionale della Repubblica d'Irlanda con la quale ha esordito nell'amichevole giocata contro gli Stati Uniti realizzando anche il gol che ha regalato il pareggio alla sua squadra che ha poi vinto per 2-1 quella partita.
Era da 40 anni, precisamente nel 1978, che un giocatore militante in una squadra del campionato irlandese non segnava un gol per la Nazionale, l'ultimo fu Ray Treacy, giocatore che ha militato nella sua carriera nello Shamrock Rovers e nel PNE, proprio come Burke!

Si tratta del quarto acquisto estivo del Preston North End dopo gli ingaggi di Ledson, Crowe e Storey, il nostro manager sta puntando con decisione sui giovani e sta costruendo con intelligenza la squadra per la prossima stagione.

Diamo il nostro benvenuto a "Burkey", un ragazzo promettente che speriamo possa confermarsi ed "esplodere" definitivamente con la maglia del Preston North End.

Welcome!!




Presentate le nuove divise ed il nuovo sponsor

Il Preston North End ha oggi presentato 32Red come suo nuovo principale partner commerciale ed il logo della Società britannica di casinò on line sarà presente sulle nuove maglie Nike che la squadra indosserà nel corso della prossima stagione, la partnership tra PNE e 32Red è stata stipulata con un contratto che durerà per almeno due anni.


Nel corso del pomeriggio il Preston North End ha poi anche presentato le tre nuove divise disegnate dalla Nike per vestire la squadra nella stagione 2018/19.
La maglia home non è molto diversa da quella della passata stagione, rimane infatti completamente bianca, rispettando in pieno le tradizioni, con soltanto all'altezza del colletto due piccole strisce color navy, proprio il colletto è l'unica cosa che differenzia questa maglia da quella della stagione 2017/18.
Come detto non ci sarà più lo sponsor Tempobet, scritto in blu, sostituito da 32Red scritto però in un discutibile rosso, colore che nulla ha a che fare con le tradizioni del Club.
I pantaloncini restano classici, color blu navy, ed i calzettoni sono anche questa volta ad hoops bianchi e navy.
La divisa away è praticamente la stessa della scorsa stagione, è completamente gialla e con il colletto a "V", cambia soltanto, anche in questo caso, lo sponsor.
Le novità principali sono sulla terza divisa, si mantiene il colore verde della passata stagione, ma in questo caso la maglia ha degli inserti sulle spalle ed i bordi delle maniche di color giallo.
E gialli sono anche i pantaloncini ed i calzettoni, un abbinamento, quello tra verde e giallo, che ci lascia sinceramente un pò perplessi, forse sarebbe stato meglio riproporre la divisa completamente verde utilizzata nella stagione appena terminata.

Insomma, le divise non sono brutte, ma forse ci si aspettava qualcosa di diverso, la home e la away sono praticamente uguali o comunque molto simili a quelle dello scorso anno, mentre la third non convince per l'abbinamento dei colori.
La prima maglia è comunque semplice ed allo stesso tempo rispettosa delle tradizioni del Club, il colletto è molto elegante, ma forse la Nike avrebbe potuto cercare di fare qualcosa di un pò più originale e differente rispetto alla scorsa stagione, ma perlomeno non ci sono disegni fin troppo moderni come certe sfumature di colori viste sulle maglie di altre squadre.

Le nuove divise saranno in vendita a partite da venerdì 6 luglio e la squadra le avrà già a disposizione per la prima amichevole estiva che si giocherà proprio il giorno dopo in casa del Bamber Bridge.



Cunningham ceduto al Cardiff

Greg Cunningham lascia il PNE, il 27enne terzino sinistro irlandese, arrivato a Deepdale nell'estate del 2015 dal Bristol City, è stato ceduto oggi al Cardiff City, squadra che giocherà in Premier League nella prossima stagione.
Cunningham ha collezionato più di 100 presenze con la maglia dei Whites realizzando 4 gol, è stato in questi anni un vero professionista e lascia un bellissimo ricordo in tutti i tifosi, è davvero un peccato doverci privare di lui, in campo e nello spogliatoio la sua mancanza si sentirà tantissimo, non possiamo che augurargli buona fortuna per questa sua nuova esperienza in Premier League, un traguardo che certamente Greg merita anche se avremmo preferito se avesse preferito restare a Deepdale e cercare di raggiungerla con il North End.
Un ottimo giocatore come lui merita senza dubbio la possibilità di giocare in Premier League, pensiamo che la scelta di andare a Cardiff sia dovuta essenzialmente al fatto che i Bluebirds abbiano conquistato la promozione, in caso contrario crediamo che Cunningham non avrebbe deciso di cambiare squadra o perlomeno non avrebbe lasciato il PNE per andare nella squadra gallese, un Club storico e prestigioso, ma al quale i Lilywhites non hanno nulla da invidiare.
In ogni caso la scelta di Cunningham può essere capita e giustificata, non abbiamo nulla contro questo ragazzo che ha sempre dato il massimo indossando la maglia del Preston, sicuramente ci lascia un ricordo bellissimo, sarà difficile dimenticare uno come lui.
Nel ruolo di terzino sinistro Neil potrebbe affidarsi ora al giovane Josh Earl che già nella scorsa stagione, sostituendo Cunningham nel periodo in cui l'irlandese è stato fermo per infortunio, ha ampiamente dimostrato di poter giocare titolare, ma non è nemmeno escluso che il manager decida di intervenire sul mercato per avere comunque un'alternativa.

Auguriamo di cuore a Cunningham di vivere un'esperienza positiva a Cardiff giocando nella prestigiosa Premier League, un palcoscenico davvero importante nel quale siamo certi che Greg saprà cavarsela molto bene.


martedì 12 giugno 2018

Arriva Jordan Storey

Il Preston North End ha annunciato oggi l'acquisto del 20enne difensore centrale Jordan Storey proveniente dall'Exeter City.
Jordan, ragazzo Inglese nativo di Yeovil, ha firmato un contratto che lo legherà al PNE per le prossime 4 stagioni, si tratta di un giovane difensore molto promettente e che ha giocato un ruolo importante nell'Exeter, squadra che ha raggiunto la finale playoff di League Two persa contro il Coventry, riuscendo a conquistarsi un posto da titolare convincendo il manager Tisdale attraverso le buone prestazioni offerte e collezionando così 17 presenze coronate anche da 2 gol.
Durante la sua permanenza ai Grecians, iniziata nel 2016, Storey ha giocato anche brevi periodi di prestito al Bideford, al Tiverton ed al Dorchester. 
Il suo ottimo finale della passata stagione gli ha permesso di continuare questo periodo magico meritandosi la "chiamata" di un Club di Championship come il North End, un passo decisamente fondamentale nella carriera di questo giovane calciatore; Jordan dovrà essere bravo a conquistarsi la fiducia di Neil, per lui non sarà facile giocare titolare avendo davanti a sè due "colossi" come Clarke e Huntington, ma anche Ben Davies, ma in ogni caso questa esperienza lo aiuterà a crescere e pian piano potrà diventare un giocatore importante per la squadra.

Siamo contenti che il Club stia puntando molto sui giovani, oltre a quelli già lanciati nella scorsa stagione, come Earl e Davies, ora potremo puntare anche su ragazzi come Simpson, Ledson e Storey oltre a quelli della nostra Academy come ad esempio il promettente irlandese Adam O'Reilly.

Diamo il nostro caloroso benvenuto a Jordan augurandogli di cuore che la sua permanenza a Deepdale possa protrarsi negli anni e che possa essere esaltante e decisiva nella sua crescita professionale e personale.

Welcome to Deepdale!!


Sorteggio League Cup, amichevoli e nuova divisa

Tra le varie news di questi giorni riguardanti il calcio mercato ci sono anche altre importanti "appuntamenti" che ogni tifoso del Preston NE dovrà segnarsi sulla propria agenda.

Innanzitutto venerdì mattina prossimo si svolgeranno in Vietnam (?) i sorteggi relativi al Primo Turno della Carabao Cup, ovvero la Coppa di Lega, il North End sarà abbinato al numero 26 e farà parte della North Section così composta:


1. Accrington Stanley 2. Barnsley 3. Blackburn Rovers 4. Blackpool 5. Bolton Wanderers 6. Bradford City 7. Burton Albion 8. Bury 9. Carlisle United 10. Crewe Alexandra 11. Derby County 12. Doncaster Rovers 13. Fleetwood Town 14. Grimsby Town 15. Derby County 16. Leeds United 17. Lincoln City 18. Macclesfield Town 19. Mansfield Town 20. Middlesbrough 21. Morecambe 22. Nottingham Forest 23. Notts County 24. Oldham Athletic 25. Port Vale 26. Preston North End 27. Rochdale 28. Rotherham United 29. Scunthorpe United
30. Sheffield United 31. Sheffield Wednesday 32. Shrewsbury Town 33. Sunderland 34. Tranmere Rovers 35. Walsall 36. Wigan Athletic





Altra notizia molto attesa dai tifosi (soprattutto a quelli che potranno assistere a queste partite) è quella della programmazione delle amichevoli estive in preparazione alla prossima stagione, queste le sfide già fissate, la prima a Deepdale si giocherà il prossimo 21 luglio contro il West Ham:


Bamber Bridge v PNE, Saturday 7th July, 3pm
AFC Fylde v PNE, Saturday 14th July, 3pm
PNE v West Ham United, Saturday 21st July, 3pm
PNE v Burnley, Monday 23rd July, 7.45pm



 
Una cosa che ogni estate aspettiamo con ansia è quella di conoscere le divise che la squadra indosserà nel corso della nuova stagione.
Oggi, marted' 12 giugno, tramite i social network il Preston NE ha fatto capire attraverso una foto "misteriosa" che la divisa 2018/19 verrà presentata alla fine di questa settimana, tutti speriamo che la squadra indosserà una maglia bella e rispettosa delle tradizioni del Club, speriamo che Nike faccia un bel lavoro senza inventarsi inutili novità.

L'immagine può contenere: spazio al chiuso

Paul Gallagher rinnova

Paul Gallagher, 33 anni, ha rinnovato il proprio contratto con il Preston North End per un'altra stagione, un'ottima notizia, siamo molto affezionati a "Gally" che indossa la maglia bianca dei Lilywhites dal 2015 dopo ben 3 periodi di prestiti, e che senza dubbio potrà mettere la sua esperienza a disposizione della squadra aiutando a crescere i giovani, ma che, soprattutto, potrà dare ancora il suo importante apporto per tentare un nuovo "assalto" alla Premier League.
Gallagher ha collezionato nel corso della passata stagione 34 presenze giocando un ruolo importante in campo, ma anche nello spogliatoio, in totale ha vestito la maglia del PNE in più di 200 partite diventando inevitabilmente un simbolo di questo Club.

Siamo certi che Gally potrà essere ancora un giocatore fondamentale, avremo bisogno delle sue giocate, della sua classe e della precisione dei suoi calci piazzati, ma anche della sua leadership nello spogliatoio e della sua grande esperienza.

Siamo contentissimi che giocatore e Club abbiano deciso di continuare sulla stessa strada e siamo onorati di avere ancora con noi un uomo, prima che un calciatore, che tutti quanti abbiamo imparati ad amare e rispettare.



mercoledì 6 giugno 2018

Acquistato Michael Crowe

Oggi il Preston North End ha annunciato l'acquisto del 22enne portiere gallese Michael Crowe, svincolatosi dall'Ipswich Town, il quale ha firmato un contratto biennale che avrà validità a partire dal prossimo mese di luglio.
Con l'arrivo di Crowe il PNE ha attualmente 4 portieri in rosa, probabilmente Hudson, che ha rinnovato proprio oggi il sui contratto con i Whites, verrà ceduto in prestito, ma non escludiamo che possa partire, in modo definitivo, uno tra Rudd e Maxwell che nella scorsa stagione si sono contesi una maglia da titolare.
Crowe è nato a Londra, è cresciuto in Norvegia, ma è stato riconosciuto gallese e proprio di recente è stato convocato da Giggs nella Nazionale dei Dragoni per partecipare alla "China Cup".
Staremo a vedere cosa decideranno Neil ed il Club per quanto riguarda i tanti portieri in rosa, non crediamo che Crowe sia arrivato a Deepdale per fare il terzo quindi temiamo che qualcuno dovrà necessariamente lasciare il PNE.

Diamo il benvenuto a Crowe augurandogli di poter fare bene con la maglia del Preston North End e di poter restare a lungo a Deepdale!





Rinnovi per Clarke, Maguire ed Hudson

Dopo il rinnovo contrattuale firmato da Darnell Fisher qualche giorno fa, sono arrivati i prolungamenti anche di Tom Clarke, Seani Maguire e del giovane portiere Mathew Hudson; 

il Capitano Super Tommy Clarke ha firmato un contratto che lo terrà legato al Preston North End almeno fino all'estate del 2020, in questa stagione il 30enne difensore era rientrato da un lungo periodo di infortunio nel corso del mese di novembre collezionando 20 presenze e diventando fondamentale nella parte finale del campionato.
Clarke è a Deepdale dal 2013 e tutti lo amiamo per il suo grande impegno e la sua grinta ed ovviamente per il famoso gol realizzato nel derby contro il Blackpool.




Seani Maguire ha firmato invece un rinnovo contrattuale di 3 anni e resterà quindi con i Lilywhites almeno fino all'estate del 2021; il 24enne attaccante irlandese era arrivato la scorsa estate e nel corso di questa stagione, nonostante un infortunio che lo ha tenuto fermo per diverso tempo, ha saputo guadagnarsi il rispetto di tutti giocando un'ottima stagione e realizzando gol importanti.
Il suo rinnovo è molto importante e siamo tutti entusiasti che giocatore e Club abbiano trovato questo accordo.




Anche il giovane portiere Mathew Hudson ha firmato un rinnovo di 2 anni che lo terrà a Deepdale fino all'estate del 2020, un riconoscimento importante ed una bella iniezione di fiducia per lui dato che il Club ha dimostrato di credere in lui nonostante in rosa ci siano già due portieri di ottimo livello come Rudd e Maxwell.


martedì 22 maggio 2018

Fisher rinnova fino al 2021

Darnell Fisher, acquistato la scorsa estate dal Rotherham e protagonista di un'ottima stagione con i Lilywhites, ha firmato oggi un rinnovo di contratto che lo legherà al Preston North End per altri 3 anni e quindi fino al 2021.
Questa è davvero una bella notizia dato che Fisher, come detto, ha giocato una stagione davvero positiva collezionando 34 presenze ed impressionando tutti nel ruolo di terzino destro.
Siamo contentissimi che il Club ed il giocatore abbiano trovato e siglato questo accordo, siamo certi che sia un bene per il PNE, ma che sia stata la scelta migliore anche per Fisher che a Deepdale sembra aver trovato l'ambiente e la squadra giusta per esprimersi al meglio.

Well done!



giovedì 17 maggio 2018

Primo acquisto: arriva Ryan Ledson

Il Preston North End ha annunciato oggi, giovedì 17 maggio e primo giorno di mercato, l'acquisto dall'Oxford United del giovane centrocampista Ryan Ledson, il 20enne ha firmato un contratto che lo legherà ai Lilywhites per le prossime tre stagioni.
Ledson raggiungerà la squadra per la fine del mese di giugno quando avrà iniziata la preparazione estiva in vista della prossima stagione.


Si tratta del primo acquisto del PNE per la stagione 2018/19, Neil si è mosso subito nel corso del primo giorno di calciomercato, ma questo era un giocatore che il nostro manager seguiva da tempo, voci lo volevano a Deepdale già lo scorso gennaio.
Ledson, scuola Everton che ha già giocato in varie selezioni giovanili della Nazionale Inglese, ha militato nella stagione 2015/16 nel Cambridge Utd per poi passare in quella successiva all'Oxford Utd, squadra dalla quale, nella stagione appena conclusa, ha ricevuto i premi di miglior giocatore, miglior giovane e miglior gol realizzato.
E' stata per lui una stagione trionfante e Neil non si è voluto far sfuggire questo giovane talento seguendolo già da tempo ed assicurandosi le sue prestazioni per le prossime tre stagioni.

Risultati immagini per ryan ledson

Alex Neil ha parlato del giovane inglese con entusiasmo evidenziando in particolare il fatto che Ledson, a soli 20 anni, abbia già giocato più di 100 partite in Football League oltre ad essere già collezionato varie presenze con le rappresentative giovanili Inglesi.
Ryan si è detto pronto per giocare in Championship, dopo aver giocato in League One e League Two, e di voler cogliere in pieno l'occasione offertagli dal Preston North End, un CLub certamente di livello superiore.

Siamo anche noi entusiasti nell'apprendere dell'acquisto di Ledson, non vediamo l'ora di poterlo vedere in campo indossando la maglia del North End e siamo assolutamente "eccitati" di averlo nella nostra squadra, siamo certi che il ragazzo potrà ancora crescere molto e che a Deepdale avrà la possibilità di esprimere tutto il suo talento e diventare così un giocatore importante per i Lilywhites; crediamo molto nelle sue potenzialità e siamo sicuri che Ledson farà grandi cose con la maglia del Preston North End e certamente glielo auguriamo di cuore.



Benvenuto nel Preston NE, Ryan!

domenica 6 maggio 2018

2018 Player of the Year awards

La stagione si è ufficialmente conclusa con l'assegnazione dei premi con i quali sono stati scelti i migliori giocatori in base a varie categorie.
Inutile dire che tutta la squadra avrebbe meritato di essere premiata, ogni giocatore ha giocato una stagione straordinaria dando sempre il massimo impegno, è ovvio, però, che qualcuno abbia fatto quel qualcosa di più che gli ha permesso di conquistare gli ambiti premi.
Il protagonista della serata è stato Alan Browne nominato Giocatore dell'anno, un premio a nostro parere assolutamente meritato, l'irlandese è stato strepitoso ed ha dimostrato di essere cresciuto e maturato tantissimo, è stato il trascinatore della squadra, ha segnato gol importanti risultando spesso decisivo con le sue prestazioni di altissimo livello.
Browne è stato anche premiato con il Players' Player of the Year e per aver realizzato il Gol della stagione, un vero trionfo per lui!
Premiati anche Ben Davies come miglior giovane della stagione e John Welsh, onorato con il PFA Community Champion.

Ricapitolando, questi i premi assegnati: 

The 2017/18 #pnefc Player of the Year Awards:

Sir Tom Finney Player of the Year: Alan Browne
Players’ Player of the Year -Alan Browne
Goal of the Year - Alan Browne
PFA Community Champion: John Welsh

Young Player of the Year: Ben Davies

Complimenti a tutti quanti ed in particolar modo ad Alan Browne!

L'immagine può contenere: 3 persone, persone in piedi e testo


L'immagine può contenere: 3 persone, persone in piedi e testo


L'immagine può contenere: 5 persone, persone che sorridono

Match Report: PNE vs Burton Albion 2-1

PNE line-up: Rudd, Fisher, Cunningham, Pearson, Clarke (c), Huntington, Bodin, Browne (Moult, 82), Maguire (Barkhuizen, 59), Harrop (Gallagher, 69), Robinson. Subs not used: Maxwell, Johnson, Spurr, Earl.
Burton Albion line-up: Bywater, Brayford (c), McFadzean, Murphy, Akins, Flanagan (Dyer, 75), Naylor, Sordell, Davenport (Bent, 61), Akpan, Boyce. Subs not used: Campbell, Allen, Samuelsen, Buxton, Sbarra.
Attendance: 17,058 (1,969 Burton Albion fans)
Referee: Mr A Madley

Abbiamo fatto il nostro dovere, avevamo l'obbligo di vincere e lo abbiamo fatto, non è stato semplice, anche per l'espulsione di Bodin ad inizio ripresa, ma ci siamo riusciti.. purtroppo però, come prevedibile, il Derby County ha a sua volta sconfitto senza problemi il Barnsley accedendo così ai playoff.
Il Preston NE ci ha provato fino all'ultima giornata terminando in settima posizione a soli 2 punti dalla zona playoff, dobbiamo essere assolutamente soddisfatti ed orgogliosi della stagione giocata da questa fantastica squadra, siamo stati magnifici, peccato per quel periodo, all'inizio dell'anno, durante il quale erano arrivate tre sconfitte consecutive, una di queste proprio contro il Derby.
Nessun rimpianto però, nessuno si sarebbe aspettato di vederci in lotta fino all'ultimo, abbiamo fatto meglio di tante squadre che godevano dei favori di tutti, abbiamo sorpreso e lottato con tutte le nostre forze ottenendo risultati incredibili, un settimo posto inaspettato soprattutto dopo le cessioni di giocatori come McGeady ed Hugill (a gennaio) e l'addio improvviso di Grayson (che si è poi rivelato positivo considerando lo splendido lavoro del suo sostituto, Alex Neil).
Dobbiamo fare solo complimenti a questi ragazzi e ad Alex Neil, un manager presto entrato nei cuori di ogni tifoso, il suo lavoro è stato formidabile, questa squadra ha fatto più di quanto fosse nelle sue possibilità, una squadra costruita con grande competenza e senza poter disporre di risorse economiche che molte nostre rivali invece avevano.
Siamo davvero orgogliosi, ogni giocatore meriterebbe una citazione, tutti hanno giocato al massimo delle proprie possibilità, alcuni di loro sono state delle grandi sorprese, come ad esempio i giovani Ben Davies e Josh Earl, chiamati a sostituire per parte della stagione i titolari infortunati, altri si sono confermati, ci permettiamo di dare il nostro "premio" di miglior giocatore dell'anno ad Alan Browne, un giocatore cresciuto tantissimo sotto tutti i punti di vista, è stato un vero trascinatore, è maturato anche dal punto di vista della personalità ed in campo si è visto.
Ma come sappiamo oggi abbiamo dato il nostro saluto ad un grande come John Welsh, che in questa stagione è stato poco coinvolto, ma che negli ultimi 6 anni ha fatto tantissimo per questo CLub lasciando in tutti noi un ricordo indelebile di un ottimo professionista e di un ragazzo amato da tutti; prima della partita Welshy è entrato in campo tra gli applausi dei compagni e di tutto Deepdale ricevendo un premio consegnatogli proprio da Alex Neil.
L'immagine può contenere: 7 persone, persone in piedi e spazio all'aperto

Deepdale oggi era gremito, sono arrivati più di 17.000 spettatori per sostenere la squadra e per farle sentire la nostra fiducia, la nostra voglia di sognare e di credere che l'obiettivo playoff poteva essere raggiunto.

Per questa ultima decisiva sfida Neil ha schierato titolare in difesa Clarke al posto di Davies, a centrocampo confermato Harrop, mentre Pearson, in dubbio a causa di un infortunio, ha, come prevedevamo, stretto i denti recuperando in tempo per poter scendere in campo.
Davanti Maguire appoggiato da Robinson e Bodin preferito a Barkhuizen lasciato in panchina.

La partita è iniziata con un ritmo abbastanza frenato, entrambe le squadre erano consapevoli della posta in palio e probabilmente nessuna delle due voleva scoprirsi troppo, il primo pericolo è stato comunque creato dai Brewers con un'azione che ha portato Sordell a trovarsi a tu per tu con Declan Rudd che è stato bravissimo a respingere in corner la conclusione dell'attaccante avversario.
Il North End, però, al 25° è stato ancora più pericoloso andando vicinissimo al vantaggio con una bella conclusione di Robinson che Bywater è stato decisivo nel deviare in corner; proprio dal calcio d'angolo successivo, comunque, lo stesso Robinson ha trovato il gol del vantaggio sfruttando al meglio una sponda di testa di Huntington, che aveva raccolto il preciso cross di Harrop nel centro dell'area ospite, mandando in porta la palla colpendola a sua volta di testa.
Un gol che ha scatenato la gioia dei tifosi e dei giocatori in campo nonostante tutti quanti sapessimo che il Derby era a sua volta già passato in vantaggio contro il Barnsley rendendo forse inutile il nostro 1-0; ma noi dovevamo in ogni caso continuare a crederci ed innanzitutto vincere la nostra partita indipendentemente dal risultato dei Rams, dovevamo vincere per il nostro orgoglio e per dimostrare che non ci saremmo mai arresi.


I ragazzi, galvanizzati dal vantaggio e sfruttando il momento difficile per gli avversari, si sono buttati avanti alla ricerca del raddoppio andandoci vicinissimi in almeno due occasioni; prima lo scatenato Robinson è avanzato sulla fascia destra servendo la palla al centro dove Maguire l'ha calciata di prima intenzione da distanza favorevole colpendo però una clamorosa traversa.
Poco dopo lo stesso Robinson ha nuovamente creato il panico nella difesa del Burton avanzando stavolta sulla fascia sinistra e crossando al centro trovando Bodin pronto a deviare in rete da due passi dalla porta la palla, il raddoppio è però stato annullato dopo che l'arbitro si è consultato con il guardalinee che gli ha indicato che il giocatore gallese, anche ammonito, aveva toccato con la mano.
I Whites hanno comunque continuato ad attaccare senza sosta, Harrop ha passato la palla a Robinson il quale ha poi servito l'accorrente Bodin che prima di poter calciare a rete è stato bloccato da un decisivo intervento di Flanagan.
Un'azione personale di Fisher è terminata con un fallo ai suoi danni al limite dell'area avversaria che ha provocato un calcio di punizione a favore del PNE che Bodin ha però calciato di poco alto sopra la traversa.

Il primo tempo è terminato sul 1-0, ma con questo stesso risultato anche il Derby County stava conducendo la propria partita assicurandosi il sesto posto; nonostante questo i ragazzi sono scesi in campo nella ripresa con la stessa determinazione e con la stessa voglia di vincere e di crederci ancora.

Al 50°, però, la partita è cambiata in seguito all'espulsione di Bodin che l'arbitro ha punito con una seconda ammonizione per una presunta simulazione in area di rigore dei Brewers dopo un contrasto con un avversario.
Un cartellino rosso assolutamente esagerato con il quale l'arbitro ha punito troppo severamente Bodin lasciando così il North End in dieci uomini.
Il Burton ha cercato subito di approfittare della situazione, ovviamente i Brewers avevano bisogno a loro volta di ottenere un risultato positivo per sperare nella salvezza e, visto anche che il Barnsley stava perdendo ed il Bolton pareggiando, la situazione stava volgendo a loro favore.
Nonostante questo è stato ancora il PNE a rendersi pericoloso con un tentativo di Maguire bloccato dalla parata di Bywater.
Al 59° Neil ha operato la prima sostituzione mandando in campo Barkhuizen al posto di Maguire.
Intanto a Pride Park il Derby aveva raddoppiato lasciando così al minimo le speranze playoff del North End diventate ancora meno quando al 63° la squadra di Clough è riuscita a trovare il gol del pareggio con Akpan, il settore ospiti è esploso di gioia, in questo momento il Burton era salvo.
Mentre il Derby dilagava portandosi sul 4-0 cancellando così ogni nostra speranza, al Macron Stadium succedeva di tutto con il Bolton passato in vantaggio e poi rimontato dal Forest condannando in quel momento i Trotters ed il Barnsley salvando invece il Burton.
Al 69° Gallagher ha preso il posto in campo di Harrop, i Brewers hanno cercato di assicurarsi la salvezza riversandosi all'attacco ed andando vicini al gol con Darren Bent, ma Rudd gli ha negato il gol con un grandissimo intervento.
Gli ospiti, approfittando della superiorità numerica, si sono resi ancora pericolosi quando un cross di Sordell è stato raccolto da Naylor che ha colpito la palla di testa, il suo tentativo è però andato male a causa del salvataggio di Fisher che ha deviato la sua conclusione in calcio d'angolo.
All'81° Neil ha mandato in campo Moult al posto di Browne, il PNE, dopo qualche minuto in cui il Burton sembrava aver preso il sopravvento, ha riordinato le idee riprendendo in mano le redini del gioco ed andando vicino al gol con una conclusione di Gallagher.
Nel finale è successo di tutto.. dal Macron Stadium è arrivata infatti la notizia dell'incredibile rimonta del Bolton che con 2 gol in 2 minuti si è riportato in vantaggio, il North End, dopo aver creato dei pericoli verso la porta avversaria con due punizioni dal limite calciate da Gallagher e con un contropiede di Robinson fermato da Bywater in uscita, ha poi segnato il gol vittoria al 93° condannando definitivamente alla retrocessione il Burton; il gol è stato realizzato da Moult, ma grande merito va dato a Pearson che si è involato verso la porta avversaria in contropiede e che, trovandosi dinnanzi a Bywater in uscita, lo ha evitato passando la palla al centro dove l'attaccante ex Motherwell, solo, non ha avuto difficoltà a spingerla in rete per il gol del 2-1.
Grande esultanza da parte dei nostri tifosi nonostante sapessero che ormai le speranze playoff erano definitivamente svanite, questo dimostra come da queste parti sia sufficiente vedere la propria squadra lottare e dare il massimo per darle rispetto e passione infinita.

La partita si è conclusa con questa vittoria "inutile" per la classifica, ma certamente utile per il nostro orgoglio, sappiamo di non avere rimpianti, sappiamo di aver fatto il nostro dovere anche oggi, di averci provato fino alla fine, di aver dato tutto quello che avevamo.
Dispiace per aver condannato alla retrocessione il Burton, ma questo è il calcio ed è stato assolutamente giusto aver cercato la vittoria fino alla fine nonostante sapessimo della contemporanea vittoria del Derby che ci impediva di raggiungere l'obiettivo playoff.

La squadra ha raccolto gli applausi di tutto Deepdale salutando i tifosi con il classico giro del campo di fine stagione, una stagione meravigliosa, questi applausi sono tutti meritati, ogni giocatore li merita, così come Neil e tutto il suo staff, non abbiamo nulla da rimproverare a questa meravigliosa squadra, peccato non aver raggiunto i playoff, ci avevamo creduto, ma siamo in ogni caso contenti e soprattutto orgogliosi.

Ed ora.. non ci resta che rassegnarci ad un periodo, sempre troppo lungo, senza il nostro Preston North End, ci ritroveremo ad aspettare i calendari della prossima stagione sperando che arrivi presto.. godiamoci tutti quanti un periodo di relax dopo una stagione così intensa, ma conoscendoci, sappiamo bene che già stiamo pensando alle prossime mosse di mercato e già non vediamo l'ora di ricominciare!

We go again! Alla prossima stagione!

COYW!!


sabato 5 maggio 2018

Match Preview: PNE vs Burton Albion

Ci siamo, domenica alle ore 13.30 italiane ci giochiamo le ultime speranze playoff, potrebbe essere un trionfo in caso di nostra vittoria e di contemporanea sconfitta del Derby, ma anche se così non dovesse avvenire saremo comunque orgogliosi della nostra squadra per quanto di incredibile ha fatto in questa fantastica stagione.
Ma in ogni caso ci proveremo fino alla fine, non sarà per niente scontata la vittoria contro un Burton che, come noi, si gioca tutto in questa partita per tentare di evitare la retrocessione, ed inoltre dovremo sperare che il Barnsley, in lotta proprio con i Brewers per la salvezza, espugni Pride Park, i Tykes dovranno necessariamente battere il Derby perchè un pareggio non ci basterebbe a causa della miglior differenza reti a favore dei Rams.
Potrà davvero succedere di tutto, impossibile fare previsioni, inutile guardare la classifica, le 4 squadre coinvolte hanno le identiche motivazioni, a tutte serve vincere, tutte daranno il massimo per centrare i rispettivi obiettivi, potremo solo sperare e confidare nella nostra squadra e nella buona sorte.. inutile dire che il nostro tifo andrà ovviamente al Preston North End, ma per una volta anche al Barnsley.
L'unico modo per salire al sesto posto è quello di sperare che PNE e Barnsley vincano, non ci sono altre soluzioni, non ci sono altre speranze.
Per quanto riguarda la formazione Neil avrà a disposizione l'intera rosa, Huntington e Clarke avevano già recuperato dai rispettivi problemi per la partita di sabato scorso giocata e vinta a Bramall Lane, in quella stessa partita Pearson era rimasto in campo, dato che le sostituzioni erano terminate, nonostante un infortunio a causa del quale non ha potuto allenarsi in settimana; il suo recupero, però, lo diamo per scontato, un guerriero come lui non potrà di certo mancare nella sfida più importante della stagione, non possiamo fare a meno di lui e della sua grinta.
Neil dovrà decidere a quali giocatori affidarsi, siamo certi, comunque, che chiunque scenderà in campo darà tutto per contribuire alla vittoria, tutti hanno giocato una grande stagione e tutti meriterebbero di scendere in campo per questa partita decisiva.

Ci crediamo, ci speriamo, lotteremo, ne siamo certi, ma potrebbe non bastare.. ma fino a che non sarà finita continueremo ad inseguire quel sogno chiamato Premier League..

BELIEVE!!!!!



venerdì 4 maggio 2018

Grazie Welshy!

Al termine di questa stagione John Welsh, in scadenza di contratto, lascerà il Preston North End dopo 6 anni durante i quali ha saputo conquistarsi l'affetto ed il rispetto dei tifosi e dei compagni di squadra; ci lascia un grande uomo, un vero professionista modello, un giocatore che entra di diritto nella storia di questo Club, un leader e Capitano dentro e fuori dal campo che ha saputo dare sempre un buon esempio ai giocatori più giovani.
John arrivò nell'estate del 2012 durante la gestione Westley, da allora ha collezionato quasi 200 presenze con il Club partecipando alla promozione in Championship nel 2015, ha sempre dato il massimo in campo e si è dimostrato un vero trascinatore nello spogliatoio come testimoniato dagli stessi compagni di squadra, tutti hanno avuto parole positive nei confronti di Welsh dimostrando grande stima, rispetto ed amicizia.
Il Club ha ringraziato lo ha ringraziato per quanto fatto per il PNE in questi 6 anni e domenica prossima, in occasione dell'ultimo match della stagione, Welsh darà il suo saluto a Deepdale ed a tutti i tifosi che in questi anni lo hanno amato.
Welsh ha dichiarato che arrivò a Deepdale da giocatore professionista e che ora lo lascia da tifoso, una frase bellissima che fa capire l'attaccamento di questo giocatore al nostro Club al quale vanno i ringraziamenti anche da parte dei GBS che gli augurano di cuore un grosso in bocca al lupo per il futuro.